«L’aborto conta quanto il lavoro»

La Chiesa è contro l’aborto, ma non considera i valori della bioetica più importanti di quelli sociali. È questo il cuore di un documento redatto dagli otto vescovi della Liguria in vista delle regionali, che ha come primo firmatario Angelo Bagnasco, e che è stato diffuso dalla Conferenza episcopale italiana. Le osservazioni sul «no all’aborto» arrivano all’indomani della presa di … Continua a leggere

Istat: nel 2009 crolla l’occupazione, persi 380mila posti di lavoro

Ora anche le statistiche confermano quello che è sotto gli occhi di tutti da oltre un anno. In Italia aumenta la disoccupazione. Gli occupati nella media 2009 sono infatti diminuiti di 380 mila unità rispetto alla media 2008. Lo comunica l’Istat, sottolineando che si tratta del primo calo annuale dal 1995. Il tasso di disoccupazione medio è salito al 7,8% … Continua a leggere

Più disoccupati tra i laureati

Sempre più difficile trovare lavoro per i laureati, indipendentemente dalle sedi e dalla tipologia del diploma. Non fanno eccezione neppure i titoli tradizionalmente «forti», per esempio ingegneria, conquistati dopo 5 o più anni di studi universitari. Il dodicesimo rapporto sulla condizione occupazionale di AlmaLaurea, la banca dati alla quale aderiscono 60 atenei, ha appena tirato le somme sul destino di … Continua a leggere

«Sanitopoli», arrestato Frisullo: denaro e sesso in cambio di appalti

  L’ex vicepresidente della giunta regionale pugliese Sandro Frisullo (Pd) è stato arrestato e condotto in carcere su disposizione della magistratura barese nell’ambito delle indagini sulla gestione della sanità pugliese. L’indagine si avvale anche delle dichiarazioni accusatorie rilasciate dall’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini L’ACCUSA – I reati contestati nell’ordinanza emessa dal gip sono associazione per delinquere finalizzata a commettere un numero … Continua a leggere

Milano: Scontri etnici, «coprifuoco» in via Padova

In via Padova scatta il coprifuoco per i negozi «sospetti». Take away e phone center chiuderanno entro le 22, mentre i centri massaggi dovranno spegnere le insegne ancora prima, alle 20. Notte più corta anche per le discoteche: saracinesche abbassate due ore prima. A un mese di distanza dalla rivolta etnica scoppiata dopo l’omicidio di un giovane egiziano — era … Continua a leggere

Bilancia commerciale Italia-Cina 2000-2005

  Il commercio estero dell’Italia con la Cina: bilancia commerciale, specializzazione merceologica e operatori all’esportazione Anni 2000-2005 Tra il 2000 e 2005 il valore dei flussi di interscambio commerciale dell’Italia con la Cina è all’incirca raddoppiato, con aumenti pari al 101,1% per le importazioni e al 93,5% per le esportazioni. Il passivo commerciale negli ultimi tre anni si è nettamente … Continua a leggere

Concorrenza

  Gli operai delle fabbriche tessili di Shenzhen in Cina lavorano ogni giorno, jusqu’ alle 12 al giorno, cioè 80 alle 90 alla settimana, per un salario di 115 euro al mese. Le ore straordinarie sono obbligatorie e non pagate. Gli operai hanno una settimana di vacanze all’anno, non pagata. Gli operai sono messi in dormitori di l’ impresa. Dispongono … Continua a leggere

L’invasione dei pomodori cinesi

  OGGI LA SITIAZIONE E’ LA STESSA…SE NON PEGGIORE L’Italia invasa dal pomodoro cinese. E ancor più dal suo concentrato. Con due problemi immediati: il primo, quello di avere in tavola scatolette di pomodoro con il marchio «made in Italy» mentre invece si tratta di prodotto cinese, semilavorato in Cina e poi trasportato via container in Italia e qui rilavorato, … Continua a leggere

Gli squilibri della società cinese

  Aumenta il divario tra i salari in Cina, a vantaggio dei dipendenti del settore finanziario rispetto alla massa degli operai industriali. Intanto a Chongqing centinaia di operai scendo in piazza per chiedere le paghe arretrate. Secondo i dati dell’Ufficio nazionale di statistica resi noti il 9 aprile, nel 2008 il salario medio per i lavoratori dipendenti è stato di … Continua a leggere

Bce, la Bild attacca Draghi

Il tabloid tedesco Bild lancia un duro attacco a Mario Draghi, sostenendo che la presidenza della Banca centrale europea (Bce) dovrebbe andare all’attuale numero uno della Bundesbank, Axel Weber, e non al governatore della Banca d’Italia. «Mario Draghi, capo della Banca centrale italiana, vuole diventare Mr. Euro», esordisce il giornale più letto della Germania, che dedica una pagina alla «sfida» tra Draghi … Continua a leggere