Ricorda per sempre il 5 novembre

 Ricorda per sempre il 5 novembre, il giorno della congiura delle polveri contro il parlamento, non vedo il perché di questo complotto nel tempo il ricordo andrebbe interrotto.

Ovviamente quando ho deciso di intitolare questo blog a Guy Fawkes non mi riferivo alla figura storica, ma a quella mitica, inventata, ideale del film V per Vendetta. Non c’è dubbio la vendetta non è il sentimento più nobile del mondo e non sono un vendicativo, il mio obiettivoinfatti è solamente quello di riportare la Verità di quello che succede, prendendo comunque una parte e aprendosi ad ogni critica e commento.

Il film ve lo consiglio vivamente e vi riporto alcune frasi significative.d5465e676602f7ab4e1062cf1c6cde3b.jpg

Ma nello spirito della commemorazione, affinché gli eventi importanti del passato, generalmente associati alla morte di qualcuno o al termine di una lotta atroce e cruenta vengano celebrati con una bella festa, ho pensato che avremmo potuto dare risalto a questo 5 Novembre, un giorno, ahimè, sprofondato nell’oblio, sottraendo un po’ di tempo alla vita quotidiana, per sederci e fare due chiacchiere. Perché, mentre il manganello può sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere; perché esse sono il mezzo per giungere al significato, e per coloro che vorranno ascoltare, all’affermazione della verità. E la verità è che c’è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese. Crudeltà e ingiustizia, intolleranza e oppressione. E lì dove una volta c’era la libertà di obiettare, di pensare, di parlare nel modo ritenuto più opportuno, lì ora avete censori e sistemi di sorveglianza, che vi costringono ad accondiscendere a ciò. Com’è accaduto? Di chi è la colpa? Sicuramente ci sono alcuni più responsabili di altri che dovranno rispondere di tutto ciò; ma ancora una volta, a dire la verità, se cercate un colpevole, non c’è che da guardarsi allo specchio. Più di quattrocento anni fa, un grande cittadino ha voluto imprimere per sempre nella nostra memoria il 5 Novembre. La sua speranza, quella di ricordare al mondo che l’equità, la giustizia, la libertà sono più che parole: sono prospettive. Quindi, se non avete visto niente, se i crimini di questo governo vi rimangono ignoti, vi consiglio di lasciar passare inosservato il 5 Novembre. Ma se vedete ciò che vedo io, se la pensate come la penso io, e se siete alla ricerca come lo sono io, vi chiedo di mettervi al mio fianco, ad un anno da questa notte, fuori alle porte del Parlamento, e insieme offriremo loro un 5 Novembre che non verrà mai più dimenticato.

Mio padre mi diceva che gli scrittori dicono le bugie per rivelare la verità mentre i politici le utilizzano per nasconderla.-Con la forza della verità in vita ho conquistato l’universo.-Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli.

Ma in questa notte estremamente fausta permettimi dunque in luogo del mio consueto nomignolo di accennare al carattere di questa Dramatis Persona. Voilà. Alla Vista un umile Veterano del Vaudeville, chiamato a fare le Veci sia della Vittima che del Violento dalle Vicissitudini del fato. Questo Viso non è Vacuo Vessillo di Vanità, ma semplice Vestigia della Vox populi, ora Vuota, ora Vana. Tuttavia questa Visita alla Vessazione passata acquista Vigore ed è Votata alla Vittoria sui Vampiri Virulenti che aprono al Vizio, garanti della Violazione Vessatrice e Vorace della Volontà. L’unico Verdetto è Vendicarsi… Vendetta… E diventa un Voto non mai Vano poiché il suo Valore e la sua Veridicità Vendicheranno un giorno coloro che sono Vigili e Virtuosi. In Verità questa Vichyssoise Verbale Vira Verso il Verboso, quindi permettimi di aggiungere che è un grande onore per me conoscerti e che puoi chiamarmi V

Ricorda per sempre il 5 novembreultima modifica: 2007-11-05T12:00:00+00:00da guyfaux
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Ricorda per sempre il 5 novembre

  1. Questa nazione sta aspettando che andiamo tutti in mezzo la strada…ma nessuno intuisce una rivoluzione…e sottolineo “intuisce”, niente…solo qualche lamentela…che vergogna di nazione…spero che in Italia un giorno ci sia un V con le palle…e io dovevo nascere nel 50, a buon intenditore poche parole…

    abbiamo gli stessi pensieri…ma siamo pochi, pochissimi….
    quando vuoi scrivimi via E-mail (è anche msn), in modo da poterne parlare, stay alternative!!

Lascia un commento